Da anni mi occupo di ricerca etnopsy in varie del Madagascar, questa esperienza mi ha portato a conoscere profondamente il territorio e i suoi abitanti. Il lavoro sul campo con le famiglie dei pazienti mi ha messo in contatto con parecchie realtà che si occupano della cura e della presa in carico della malattia mentale. Grazie alla disponibilità di amici italiani e malgasci che abitano nell’isola ho ideato un percorso di soggiorno in questa bellissima terra che si sviluppa tra le più famose location turistiche dell’isola e i centri di cura. L’esperienza che propongo può dare l’opportunità di conoscere il Madagascar nei suoi aspetti più vicini alla tradizione e alla reale essenza di questa terra.

MADAGASCAR, TRA AVVENTURA E FOLLIA

Madagascar viaggio

1 giorno
Partenza dall’aereoporto Marconi di Bologna alle ore 7.00 e arrivo a Parigi alle 8,45 con volo Airfrance. Imbarco quindi per Antananarivo, volo Airfrance, destinazione prevista per le 22,45. Sbrigate le pratiche burocratiche (visto gratuito per i soggiorni turistici inferiori al mese), traferimento in albergo su taxi privato dell’hotel Niaouly e pernottamento.

2 giorno
Partenza su taxi brousse (pulmino) privato per Ambositra con sosta per il pranzo a Antsirabe presso il ristorante “Chez Dom” e visita della città.
Antsirabe, situata a 1400m sul livello del mare, è la città più alta del Madagascar, nonché la più fresca. Antico centro termale conserva intatto il suo tipico fascino coloniale. Il suo nome significa in malgascio: “là dove abbonda il sale”, questo perché le sue acque sono appunto ricche di cloruro di sodio. In età coloniale i francesi ebbero per questi motivi l’idea di promuovere lo sviluppo della città ispirandosi alla loro Vichy. Così la città si arricchì di bellissime opere architettoniche come le terme, la stazione ferroviaria, le poste, i giardini, le ville e tutte le altre costruzioni coloniali della città tutt’ora visibili.
Nel primo pomeriggio ripartenza e arrivo ad Ambositra in serata. Pernottamento presso il centro di riabilitazione Fialofana, gestito dalle suore del Bon Sauveur.

3 giorno
Visita alla cittadina di Ambositra, centro nazionale della fabbricazione artigianale di manufatti in legno. Dopo il primo giorno di trasferimenti, un poco di relax presso la coriacea cittadina, tappa obbligata per i visitatori diretti verso il sud del paese. Ambositra sorge infatti sulla statale n. 7 che collega la capitale del paese con Toliara….
Durante la giornata visita alla scuola primaria di Ambositra, encomiabile esempio di integrazione per la presenza di una classe “particolare” di bambini diversamente abili, in collaborazione con l’associazione RTM di Reggio Emilia, presente da anni in città. La scuola è collocata nel centro di Ambositra, a pochi passi dalle bancarelle di manufatti tipici e dai ristoranti in cui gusteremo il pranzo della giornata.
Cena e pernottamento presso le Soeur du Bon Sauveur.

4 giorno
Dopo i saluti, partenza per Fianarantsoa. In mattinata tappa a Ivato (pochi kilometri da Ambositra) per visitare i villaggi Zafimaniry (accompagnati da guida in lingua italiana), tribu differenziata dalla maggioranza Betsileo e detentori della tradizione della maniffattura del legno che ha reso così particolare la regione e l’intero paese.
Arrivo in serata a Fianarantsoa, visita alla cattedrale del centro storico, capitale del cattolicesimo malgascio. Cena e pernottamento presso l’hotel Artisan.

5 giorno
Partenza per Manakara, cittadina della costa est del Madagascar. Sosta per il pranzo ad Ampasimanjeva presso la casa volontari di RTM e arrivo in serata a Manakara.
Pernottamento presso le suore …

6 giorno
Visita alla cittadina costiera, le vie del centro, passeggiata sul mare.
Dopo il pranzo presso il ristorante La Boucane, visita al manicomio della città dove una giovane italiana si occupa degli utenti pressoché abbandonati dal servizio sanitario locale. Oppure, sempre accompagnati, si può proseguire la giornata oziando in riva all’oceano Indiano. Pernottamento presso le suore…

7 giorno
La giornata prevede una gita sul canale di Panganales via di comunicazione per la popolazione della costa est del Madagascar. Risalendo verso nord potremo visitare dei villaggi di pescatori abitanti di tipiche palafitte raggiungibili solo con piccole imbarcazioni. Un esperienza unica, inesplorata dalle rotte turistiche e densa di fascino. Pernottamento presso le suore.

8 giorno
Saluti e partenza per Ambalavao, arrivo in serata. Pranzo presso la località turistica di Ranomafana, nel centro della foresta vergine del Madagascar, passo d’ingresso per il nostro ritorno agli altopiani centrali del Madagascar. Pernottamento presso l’hotel e sala the Tsienimparihy.

9 giorno
Ci svegliamo ad Ambalavao ultima città degli altopiani centrali prima della savana della provincia sud di Toliara. La città sorge in un’ampia valle, conosciuta per la presenza degli unici vigneti del Madagascar e per la produzione della carta particolare ricavata dalla corteccia dell’albero Avoha, come se fosse un papiro. Nel pomeriggio si prosegue per l’Isalo con sosta al piccolo parco di Anja dove si possono osservare numerosi camaleonti e lemuri Atta.
Pernottamento presso l’Isalo Ranch in prossimità del parco più grande e visitato del Madagascar.

10 giorno
Visita al parco dell’Isalo guidata da una guida professionale malgascia in italiano. Pernottamento al lodge dove si può comodamente ammirare un eccezionale tramonto sulle rocce delle montagne circostanti.

11 giorno
Partenza per Toliara, città costiera che si affaccia sul canale del Mozambico. Arrivo e pranzo presso il ristorante Le Giardin di Toliara, gestito da un ristoratore italiano e affascinante ristoro della città situata all’altezza del tropico del capricorno. Dopo una breve visita al centro riabilitativo gestito dai frati, partenza in motoscafo per Anakao destinazione balneare del nostro viaggio, ospiti dell’Longo Vezo.

12 giorno
Mare, mare ,mare. Pernottamento Longo Vezo.

13 giorno
Saluti all’incanto del mare e ritorno a Toliara con motoscafo.
Cena in città e partenza in serata per Antanarivo, all’arrivo in capitale (22.00 circa) pernottamento all’hotel Niaouly.

14 giorno
Giornata in capitale: passeggiata al mercato centrale e alla città alta. Pranzo consigliato al ristorante la Varangue, tappa fissa per palati fini. Ultimi acquisti e partenza per l’aereoporto di Ivato in nottata.

15 giorno
Arrivo all’aereoporto Marconi di Bologna.